Buy Propecia buy tramadol no prescription overnight cheap tramadol no prescription buy Prednisone line amoxicillin antibiotics United Kingdom Antibiotics can you buy ventolin over the counter in america prednisone online no perscription overnight buy Prednisone tablets without rx Order Antibiotics Online order ventolin online uk ventolin prescription australia online pharmacy prednisone no prescription dosage and side effects of prednisone order Prednisone without rx from us pharmacy Prednisone for pets no prescription prednisone cod delivery where can i buy Prednisone without prescription Prednisone online order saturday delivery doxycycline dosage prostatitis canada priligy online canadian pharmacy no prescription needed priligy buy online Doxycycline canada
Voi siete qui: Home Progetti Laboratorio di musicoterapia
Laboratorio di musicoterapia PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 29 Novembre 2016 01:19

immagine musicaE' iniziato nel mese di novembre 2016 il Laboratorio di musicoterapia. Per questa nuova edizione ci siamo avvalsi del progetto “Si può Fare”, nato dall’incontro di professionisti del settore, musicoterapisti, psicoterapeuti, musicisti e operatori in campo pedagogico e rivolto alle persone, di tutte le fasce d’età, affette da autismo e altre patologie (sindrome di down, ritardo mentale, deficit cognitivo ecc.).
Il percorso di ogni singolo incontro inizia con una fase di accoglienza accompagnata da tecniche giocose, il setting in una ampia sala ove su tappeti sono disposti gli strumenti musicali, un momento di silenzio dedicato alla osservazione del respiro, del tono muscolare, dell’attenzione, dei movimenti e dei suoni spontaneamente prodotti.
Ha poi inizio il “dialogo sonoro”, basato sui principi della comunicazione non verbale, finalizzato a creare le condizioni per sviluppare una melodia. Durante la prima fase di conoscenza e osservazione viene data particolare importanza all’associazione visivo-uditiva dei vari strumenti.
Dal dialogo sonoro si passa all’esplorazione del movimento nello spazio. Alla fase più intensa di movimento segue un momento di silenzio ed una pausa per condividere uno spazio ricreativo.
Per sottolineare  il senso della realizzazione di uno spazio condiviso viene utilizzato anche il lavoro manuale di costruzione di strumenti, oppure il disegno o la  manipolazione di materiale di vario tipo.
Infine, la fase di rilassamento, momento di grande importanza che contribuisce a creare il contenimento necessario per accompagnare i ragazzi alla conclusione dell’attività.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 29 Novembre 2016 01:47