L'Albatros. Le ali per volare Stampa
Lunedì 17 Novembre 2008 10:14

di Christian Moretti 

 

 Libro  La storia di Christian è quella un ragazzo autistico di 34 anni al quale manca la parola che ha trovato il modo di aprisi al mondo e di condividere con tutti noi i sui pensieri, le sue riflessioni, gli interrogativi, i rapporti con gli altri, l'impegno sociale pur nelle terribili alterazioni sensoriali.
Il silenzio dell’autismo, come insegna Christian, può giovare a far sentire la voce dell’anima a noi “normali”.
Loro, gli autistici, non si fidano dei medici. Si sentono come gli albatri e i poeti, esiliati in una terra senza confini, situata tra lo spazio e il tempo. Da quelle parti si è liberi, senza i vincoli delle leggi fisiche che impongono la relatività del mondo. Christian vive la separazione tra la sua libertà e l’obbligo della materia. Noi “normali” diamo una rappresentazione della realtà in base a percezioni sensoriali uniformi, con la presunzione che sia l’unica possibile. Christian vive una realtà “trasparente” in maniera diretta, senza bisogno di rappresentazione.


Guarda il video di presentazione e leggi il libro dal sito di Christian www.christianmoretti.blogspot.com

 Io vivo nel buio dell’oceano della vita perché sono autistico
Io muovo le labbra
Io posso parlare
Una volta parlavo posso parlare ancora
Io parlerò
Tra poco parlerò? Io chiedo a voi
È ora di parlare
Fino a ieri no
Oggi si
Ma non ci riesco
Tra poco io sarò un uomo libero
Tra poco potrò parlare con le luci
Io ho un pensiero: io parlerò?
A volte sono felice a volte sono angosciato
Io posso parlare?
Lascio a voi la risposta

 Foto di Christian Moretti